Il settore SERVIZI PRIMA INFANZIA nato nel 2000, risponde alla crescente richiesta del territorio di servizi educativi rivolti ai bambini più piccoli

Servizi che possano supportare le esigenze delle famiglie impegnate nel mondo del lavoro e concorrere con loro alla educazione e alla crescita dei loro figli. Attraverso le attività svolte, inoltre, il settore prima infanzia si propone di promuovere la cultura dell’infanzia nel territorio comunale e provinciale, in modo privilegiato attraverso la gestione diretta di servizi educativi rivolti alla prima infanzia da uno a sei anni, ma anche attraverso la sensibilizzazione verso i temi legati all’infanzia.

In particolare i servizi rivolti all’infanzia che Eureka gestisce sono:

E inoltre il coordinamento pedagogico della scuola dell’infanzia paritaria di Vigolzone.

Il settore si propone i seguenti obiettivi:
– offrire un servizio educativo per i bambini, che concorre con le loro famiglie alla loro crescita e formazione nel rispetto dell’identità individuale, culturale e religiosa;
– offrire un servizio educativo all’Ente Locale per fare fronte ai bisogni delle famiglie del territorio al fine di potere trovare una risposta alle esigenze dettate dal mondo del lavoro, attraverso la logica della partecipazione attiva alla gestione del servizio;
– promuovere agli Enti Locali dei percorsi di consapevolezza educativa, predisporre cioè dei momenti di scambio e di confronto con le Amministrazioni che hanno la titolarità educativa del servizio affinché si possa promuovere conoscenza e sensibilità al mondo dell’infanzia;
– predisporre azioni volte a stimolare e promuovere la cultura dell’infanzia anche attraverso attività di formazione per i genitori.

Servizi per l'infanzia

Negli ultimi anni, inoltre collabora con le direzioni didattiche di molti comuni per l’inserimento di educatrici all’interno delle scuole dell’infanzia statali.

Il settore infanzia, inoltre, si preoccupa della gestione e progettazione di centri estivi per i bambini e le bambine da 3 a 6 anni.
I servizi hanno un unico coordinatore pedagogico referente che garantisce continuità per la gestione e la super visione delle equipe di lavoro.

IL NIDO D'INFANZIA

Il nido si fonda sull’idea affermata dalla letteratura scientifica e coltivata dalla maggior parte delle strutture, che la prima infanzia presenta forti potenzialità di sviluppo e che i bambini devono essere considerati come soggetti di diritti.

Il nido è un luogo di vita quotidiana ricco di esperienze e relazioni significative; è un luogo dove ogni bambino trova occasioni di gioco, di curiosità e di scoperta, di socializzazione fra coetanei, di esplorazione dell’ambiente, in un clima sereno, e nel rispetto dei propri ritmi evolutivi. È lo spazio dei primi incontri stabili, continui, quotidiani, con altri adulti e bambini.

Il nido d’infanzia, quindi concorre con le famiglie alla crescita, alla cura, alla socializzazione e all’educazione dei bambini, nella prospettiva del loro benessere psicofisico e dello sviluppo delle loro potenzialità in un contesto che promuove pari opportunità di sviluppo nel rispetto delle diverse identità culturali e religiose.

Il nidi d’infanzia raccolgono i bambini da 3 mesi fino a 36 mesi e concorre quindi con le famiglie alla loro formazione. Si propone di collaborare al processo di sviluppo dei bambini attraverso il perseguimento dei seguenti

MACRO-OBIETTIVI (Obiettivi Generali)

  • offrire un servizio educativo per i bambini, che concorra con le loro famiglie alla loro crescita e formazione nel rispetto dell’identità individuale, culturale e religiosa;
  • predisporre azioni da parte degli educatori per stimolare e promuovere tutte le potenzialità cognitive, affettive e relazionali;
  • porre attenzione a favorire la messa a punto e il consolidamento di una autonoma strategia d’apprendimento;
  • promuovere percorsi per stimolare la fantasia, la curiosità, la collaborazione;
  • promuovere dei percorsi per le famiglie che possano configurarsi come un sostegno nella cura dei loro bambini e nelle scelte educative.

Nello specifico il nido si propone i seguenti

Micro-Obiettivi (Obiettivi specifici):

  • favorire processi di socializzazione;
  • favorire la costruzione dell’identità personale;
  • allenare la capacità di utilizzare il linguaggio come strumento del pensiero;
  • potenziare l’autonomia nella gestione delle routines della vita quotidiana;

Alla programmazione educativa (progetto educativo) spetta la messa a punto e la verifica permanente della qualità del nido come luogo educativo: la definizione dei suoi aspetti strutturali, la costituzione del suo clima educativo di fondo.

Noi operatori di Eureka Cooperativa Sociale condividiamo la tesi che i bambini nascono con un patrimonio genetico proprio e con distinte predisposizioni e personalità. Tuttavia crediamo comunque che quello che succede loro dopo la nascita sia ben più significativo per determinare che tipo di persone diventeranno. Questa convinzione comporta una notevole responsabilità per coloro che li accudiscono negli anni più importanti della loro formazione. La chiave per un buon accudimento è il rispetto per il bambino come persona, che si esprime tramite precise attività quotidiane.

I bambini piccoli seguiti fuori casa hanno diritto a una relazione affettuosa con una persona che si occupa di loro in particolare, a godere delle migliori condizioni possibili, a esplorare e sperimentare materiale adatti alla loro età; la loro cultura e il loro linguaggio devono essere riconosciuti e gli adulti a loro più vicini devono potere lavorare insieme in armonia.

Noi proponiamo di incontrare i bambini e di confrontarci con loro.

CONTATTACI

Per informazioni riguardo i nostri servizi per l’infanzia compila questo modulo e ti ricontatteremo al più presto.