Aggregazione giovanile

L’aggregazione informale si propone la promozione del benessere di adolescenti e giovani, attraverso interventi preventivi volti ad impedire l’instaurarsi ed il consolidarsi di situazioni di disagio giovanile.
Il Centro di aggregazione si propone come interlocutore significativo per la realtà giovanile a cui offre l’opportunità di vivere relazioni significative e sperimentare forme costruttive di protagonismo.

DESTINATARI
Il settore si rivolge ad adolescenti e giovani tra i 14 e i 25 anni.

COMMITTENTI
Generalmente il committente è il Comune che ne detiene la titolarità, anche se il progetto educativo è in capo alla cooperativa.

OBIETTIVI
Attraverso l’erogazione dei servizi il settore si propone i seguenti obiettivi:
– diventare punto di riferimento per la fascia minorile che è esclusa dagli abituali circuiti di incontro tra parti;
– diventare luogo di incontro in cui i ragazzi possono sentirsi a proprio agio e costruire relazioni con i coetanei con la mediazione di adulti -educatori-guida;
– valorizzare e far emergere le risorse personali, individualmente e in gruppo;
– far emergere la consapevolezza dei bisogni personali;
– innescare processi di autonomia nella progettazione di attività di partecipazione comunitaria;
– divenire risorsa educativa a sostegno delle famiglie e del territorio, in rete con gli altri attori del territorio stesso;
– promuovere un rapporto qualitativamente migliore con il territorio

Sullo sfondo di attività informali vengono progettate e organizzate attività ed iniziative di vario tipo e genere dall’èquipe compartecipate dai ragazzi; si tratta prevalentemente di attività di tipo animativo (festa, laboratorio, uscite) e culturale espressivo anche in collaborazione con la comunità locale .
Lo sforzo dell’equipe educativa dei centri di aggregazione è quello di cercare e riscoprire connessioni tra ragazzi e territorio, inteso come spazio di partecipazione attiva e propositiva, uno spazio e tempo per fare esperienza di partecipazione, protagonismo e di appartenenza in rapporto al mondo esterno.
Il centro di aggregazione si interfaccia con il committente e con tutta la comunità locale intesa come interlocutore di partecipazione attiva dei ragazzi alla vita della stessa. In particolare l’equipe educativa cerca di attivare connessioni con le altre realtà educative-aggregative del territorio, di coinvolgere e coinvolgersi in iniziative territoriali , di interfacciarsi con le diverse istituzioni.